Ello, sulla porta di casa senza mascherina   L’ex sindaco Zambetti “richiamata”
Nuovo capitolo dello scontro tra l’ex sindaco Elena Zambetti e l’attuale primo cittadino Virginio Colombo

Ello, sulla porta di casa senza mascherina

L’ex sindaco Zambetti “richiamata”

L’attrito con l’attuale primo cittadino è sfociato in una possibile sanzione di 400 euro

«Stavo nella mia proprietà e mi ha urlato di indossarla, la multa però non è ancora arrivata»

Il sindaco multa la ex: starebbe per scriversi una nuova puntata dello scontro senza esclusione di colpi, tra Virginio Colombo ed Elena Zambetti, quest’ultima sorpresa nei giorni scorsi senza mascherina. L’ex sindaco, dal canto suo, lo smentisce: «L’avevo, sotto il mento ma, soprattutto, mi trovavo sulla mia proprietà privata: non stavo circolando all’aperto; stavo entrando nel mio giardino ed ero già sul mio suolo, non su quello pubblico. In quel mentre, sulla strada e in automobile, è sopraggiunto il sindaco che, mantenendosi a bordo e a una distanza di circa sei metri, dal finestrino abbassato mi ha urlato un richiamo. Gli ho subito risposto in questi stessi termini: cioè, che la mascherina c’era e che ero in casa mia. Non credo – sostiene la Zambetti – che sbraitare a sproposito in mezzo alla strada possa definirsi “contestare una violazione” e infatti, a oggi, non ho ricevuto alcuna contravvenzione; se arriverà, farò ricorso».

Nessun commento

Quanto a Colombo, ripetutamente interpellato, non ha risposto. Risulta, tuttavia, che la contestazione verbale troverà seguito nel verbale scritto 400 euro, che verrà notificato alla Zambetti a breve, a meno di ripensamenti di queste ore. Colombo eleverebbe la contravvenzione in quanto ufficiale di polizia giudiziaria che, nel proprio comune, può sanzionare: una prassi usuale in altri paesi, per esempio a Pescate, mentre non risultano precedenti a Ello.

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola domenica 31 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA