Dolzago, candidato rivale diffamato  Sindaco e lista lo risarciscono
Il gruppo di minoranza. Primo da destra Piergiorgio Panzeri, il candidato sconfitto ma risarcito

Dolzago, candidato rivale diffamato

Sindaco e lista lo risarciscono

Al centro della contesa un volantino ritenuto offensivo

Il consigliere Roberto Molteni non tratta, processo fissato il 13 luglio

Il sindaco Paolo Lanfranchi e altri nove componenti della lista “Impegno comune per Dolzago” (quindi anche assessori e consiglieri) – difesi dagli avvocati Giuseppe Pelizzari e Stefano Chiarella - hanno risarcito con 3500 euro complessivi Piergiorgio Panzeri, il candidato sindaco sconfitto alle ultime elezioni del 2014 e contro il quale, alla vigilia del voto avevano diffuso in paese un volantino ritenuto diffamatorio.

Nell’udienza il giudice Enrico Manzi ha quindi deciso il non doversi procedere (condiviso anche dal pubblico ministero Mattia Mascaro) nei confronti di Lanfranchi e degli altri esponenti del suo raggruppamento: Serena Galbiati, Alessia Brivio, Beatrice Civillini, Selena Crippa, Dario Monti, Gaetano Bertacchi, Alessandro Corti, Claudio Bonfanti e Gianni Pellegatta. Rimane invece aperta la posizione di Roberto Molteni, assistito dall’avvocato Giuseppe Visconti, che ha rifiutato la strada del risarcimento per affrontare il processo che è stato aggiornato al 13 luglio. Contro Molteni, si è costituito parte civile lo stesso Panzeri, assistito dall’avvocato milanese Marcello Lorusso.

Leggete tutti i particolari nell’edizione odierna de La Provincia di Lecco


© RIPRODUZIONE RISERVATA