Costa Masnaga: in fuga nei boschi  Bloccati con un etto di coca
La droga e le banconote sequestrate dalle Polizia di Stato

Costa Masnaga: in fuga nei boschi

Bloccati con un etto di coca

All’operazione ha contribuito anche il sindaco Panzeri - Sequestrate anche dosi di eroina e circa cinquemila euro in contanti

C’è stata anche l’attiva collaborazione del sindaco di Costa Masnaga, Sabrina Panzeri, alla cattura e all’arresto di due presunti spacciatori a opera degli agenti della Polizia di Stato della Questura di Lecco.

Una brillante operazione portata a termine dai poliziotti lecchesi congiuntamente ai colleghi del Reparto Prevenzione Crimine di Milano nella giornata di martedì: in atto, uno specifico servizio di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti a Costa Masnaga, nella zona boschiva adiacente a Villa Beretta.

Dopo aver circoscritto l’area, il personale ha individuato due persone robuste al di là di un torrente che, accortesi della presenza della Polizia, si sono date alla fuga nel bosco.

I poliziotti hanno ingaggiato così un inseguimento nella vegetazione e solo dopo una corsa estenuante sono riusciti a bloccare i fuggitivi.

In particolare uno dei due presunti spacciatori è stato raggiunto poco lontano dal municipio dove il sindaco Sabrina Panzeri, accortasi di quanto stesse accadendo, ha subito fornito assistenza agli agenti di Polizia. facendoli sistemare nei locali del Comune per i primi controlli ai due fermati.

I particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola giovedì 16 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA