Bulciago, coprifuoco alle 23 per i locali  I titolari: «Ci tagliano le gambe»
Il Friz Cafè a Bulciago

Bulciago, coprifuoco alle 23 per i locali

I titolari: «Ci tagliano le gambe»

Sono tre i bar del paese, ma solo uno è interessato dall’ordinanza

Il sindaco: «Nessuna azione mirata, ma i residenti hanno diritto alla quiete»

Movida “made in Bulciago”? Il sindaco, Luca Cattaneo, manda tutti a casa prima di Cenerentola.

Con un’ordinanza, che resterà in vigore sino al 10 gennaio, obbliga gli esercizi pubblici del paese a chiudere alle 23. Qui i bar sono tre, ma uno soltanto - cioè l’ex Caimano Pub di via Canali, oggi Frizz Cafe - restava aperto, finora, sino a mezzanotte.

«È chiarissimo - dichiara il sindaco - che i problemi di disturbo della quiete pubblica nascono lì e i titolari lo sanno bene. Non abbiamo voluto fare un’azione mirata, con un provvedimento specifico per questo bar, quindi l’ordinanza viene estesa a tutti. È una decisione ponderata, che non abbiamo sicuramente preso a cuor leggero. Gli esercenti sono stati tutti convocati prima della notifica».

L’articolo completo sull’edizione di lunedì 11 ottobre de La Provincia di Lecco


© RIPRODUZIONE RISERVATA