Bosisio, la scala antincendio   dà sulla finestra, non resta che saltare
La scala antincendio si affaccia su una finestra

Bosisio, la scala antincendio

dà sulla finestra, non resta che saltare

lavori in ritardo per il Covid non sono finiti in tempo e la porta non c’è

L’opposizione attacca: «Al primo piano solo un varco, poca attenzione dal Comune»

Fa discutere la nuova rampa d’emergenza fatta posizionare dal Comune presso la scuola dell’infanzia “Lodovico Melzi d’Eril” in località San Giuseppe nella frazione di Garbagnate Rota. Come si può vedere dalle foto, il manufatto non risulta collegato a una porta, bensì a una finestra. Un’opera che ha stupito in negativo gran parte dei cittadini. Vale la pena ricordare che la scuola è al momento sprovvista di uscite d’emergenza al piano rialzato. La porta, a quanto pare, è prevista dal progetto, ma per problemi di tempistiche (la scuola ha ripreso l’attività lo scorso 7 settembre) non è stata realizzata in tempo.

Sotto gli occhi di tutti

La questione non è passata inosservata in paese, con il gruppo di minoranza Bosisio Viva che va all’attacco: «Non c’è nessuno spirito polemico da parte nostra, ma questa rampa rappresenta appieno la noncuranza e la mancanza di responsabilità dell’amministrazione comunale sul tema scuole - conferma il capogruppo Giacomo Gilardi -. Tutte le volte si parla di grandi progetti, ma se questi sono i risultati c’è poco di cui stare sereni. Speravo che con l’emergenza Covid venissero fatti interventi importanti, anche perché sono arrivati fondi da destinare all’edilizia scolastica. Cosi non è stato».

«Abbiamo privilegiato i lavori interni alla scuola,- spiega il sindaco Andrea Colombo - con la ridistribuzione dei bambini in otto classi rispetto alle quattro originarie per ottemperare alle normative anti-Covid. Abbiamo utilizzato gli spazi comuni, come il refettorio e il laboratorio al piano terreno, per ricavare le nuove aule. Il cantiere è partito in estate, quando sono state chiare le disposizioni del governo. Quindi, nonostante i lavori siano proceduti celermente, non si è riusciti a trasformare la finestra del primo piano in portafinestra dalla quale accedere alla nuova passerella. Lo faremo durante le vacanze di Natale».

Il servizio su La Provincia di Lecco in edicola lunedì 28 settembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA