Bosisio, arresti per mafia, oggi gli interrogatori

Michele e Pasquale Oppedisano saranno sentiti dal Gip Tommaso Perna, in collegamento video. Sono accusati di essere a capo di una rete di società fittizie e di aver messo in atto violente estorsioni

Bosisio, arresti per mafia, oggi gli interrogatori
Le indagini sono coordinate dalla Direzione investigativa antimafia

Sono in programma per questa mattina, via Teams dalla casa circondariale di Pescarenico, gli interrogatori di garanzia di Michele e Pasquale Oppedisano, padre e figlio residenti a Bosisio Parini, finiti in carcere martedì mattina all’alba con altre cinque persone accusate, a vario titolo, delle ipotesi di reato di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsione, trasferimento fraudolento di beni e valori e appropriazione indebita aggravati dal metodo mafioso, nonché bancarotta fraudolenta e autoriciclaggio.

L’indagine, coordinata dal sostituto procuratore della Direzione distrettuale antimafia Sara Ombra, avrebbe messo in luce l’esistenza di una rete di società fittizie, con passaggi di fiumi di denaro, nonché l’acquisizione di aziende e estorsioni.

L’articolo completo sull’edizione di giovedì 7 ottobre de La Provincia di Lecco

© RIPRODUZIONE RISERVATA