Barzago,  mea culpa del Comune   «Abbiamo sottovalutato il pericolo»
La scuola elementare di via Alfieri

Barzago, mea culpa del Comune

«Abbiamo sottovalutato il pericolo»

Ieri il sopralluogo dei tecnici dopo il crollo del davanzale, per la verifica della facciata L’instabilità era nota: «Sapevamo delle infiltrazioni ma non immaginavamo fossero così gravi»

Si dovrà attendere la settimana prossima, per conoscere l’esito del sopralluogo svolto ieri pomeriggio dal tecnico dello studio d’ingegneria Riva, incaricato dall’amministrazione comunale di una verifica su tutti gli elementi della facciata rivolta sul cortile interno della scuola elementare; l’edificio guarda, con l’altro lato, verso il municipio.

Com’è noto, l’altra mattina, attorno alle 8, un davanzale si è staccato, precipitando al suolo.

I bambini in cortile

«Il cortile – conferma l’assessore Michele Bianco – è normalmente frequentato dai bambini durante l’intervallo. Ovviamente, per noi l’importante è anzitutto che nessuno si sia fatto male; adesso, si tratterà di prevenire ogni ulteriore, possibile rischio». Già così, ne è stato corso uno davvero grosso. Infatti, l’amministrazione non ha mai fatto mistero, sin dal primo momento, di essere già a conoscenza delle condizioni critiche del davanzale.

«Non pensavamo che cadesse: né che cedesse così in fretta né, soprattutto – dice Bianco - che se ne potesse staccare una porzione tanto grande: 80 centimetri. Quando l’avevamo notato e portato all’attenzione per la manutenzione, sembrava trattarsi di un quadratino: possiamo solo pensare che la situazione si sia aggravata rapidamente a causa della pioggia, che ipotizziamo si sia infiltrata in una crepa sottostante l’elemento e abbia scavato nella pietra molera, di per sé molto friabile».

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola sabato 17 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA