Annone, cane avvelenato sulla ciclabile

Sidoti: «Troveremo il colpevole»

L’ira del sindaco: «Fatto gravissimo e ingiustificabile: andremo a fondo»

Annone, cane avvelenato sulla ciclabile Sidoti: «Troveremo il colpevole»
I bocconcini lasciati sulla pista in località Ona

«Qualsiasi siano le circostanze dalle quali il gesto è scaturito, andremo fino in fondo affinché sia individuato il responsabile e, soprattutto, non si possa mai più ripetere».

Il sindaco di Annone Patrizio Sidoti si dice «sconcertato» dopo la morte del cagnolino, avvenuta martedì, al termine di una passeggiata con la padrona durante la quale è risultato aver ingerito uno dei bocconi avvelenati lasciati da mani ignote lungo la ciclopedonale a lago. Sono stati vani tutti i tentativi di soccorso.

Il cucciolo apparteneva alla famiglia da sette mesi soltanto. «I bocconi sono stati disseminati in località Ona, la più frequentata e dove la pista ciclopedonale incrocia la strada di collegamento col parcheggio grande - avverte Sidoti - È il luogo di maggior transito e il boccone era stato lasciato nel bel mezzo del tracciato».

L’articolo completo sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA