Valle del Curone, polemica sul turismo  «Mancano i parcheggi e i bus navetta»
L’alta collina di Montevecchia, uno dei luoghi maggiormente visitati dai turisti

Valle del Curone, polemica sul turismo

«Mancano i parcheggi e i bus navetta»

Il sindaco di Montevecchia

contro il presidente del parco sulla gestione dei flussi

È scontro tra il sindaco di Montevecchia Franco Carminati e il presidente del parco della valle del Curone Marco Molgora sugli interventi necessari per evitare l’assalto dei turisti al parco. Mentre il primo lamenta ritardi di «almeno un anno», il secondo fa osservare che «per anni non si è fatto nulla e ora non è possibile pretendere di risolvere ogni cosa con interventi eseguibili in pochi mesi».

La primavera, ormai alle porte, non fa che esasperare una situazione che, come una bomba ad orologeria, è destinata a scoppiare già nelle prossime settimane, con il ritorno del bel tempo. «Oggi - osserva Carminati - ci ritroviamo in una situazione ancora più critica rispetto al passato. Perché molti, non potendo uscire dalla Regione, vengono da noi. Il Covid è stato accampato come scusa per non eseguire quello che invece avrebbe dovuto essere fatto con ancora maggiore urgenza».

Il sindaco di Montevecchia parla di «gestione dei flussi» di traffico che «avrebbero dovuto essere fatti insieme, e che invece Montevecchia si è trovata a regolare da sola». Il progetto di realizzare una corona di parcheggi attorno al parco, nei territori di Olgiate e La Valletta ma anche Missaglia, è ancora soltanto sulla carta nonostante se ne parli ormai da almeno un anno.

Stessa sorte per le navette dalle stazioni di Cernusco e Olgiate Molgora al parco, anche se, in questo caso, il rinvio è davvero stato causato dalla pandemia e dalla necessità di no creare occasione di assembramento.

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA