Sulla Briantea si viaggia a singhiozzo  Cantieri “congelati” in attesa di Anas
BULCIAGO - Un tratto della Briantea

Sulla Briantea si viaggia a singhiozzo

Cantieri “congelati” in attesa di Anas

L’asfalto è in cattive condizioni, così il limite di velocità oscilla fra 30 e 50 Km/h

In meno di venti chilometri, dieci limiti di velocità differenti. È questa la situazione attuale della ex statale Briantea che da Brivio a Nibionno vede alternarsi il limite di 50 chilometri all’ora con quello di 30 ad ogni cambio di Comune attraversato. Una situazione che è così da marzo 2020, cioè da quando la Provincia di Lecco ha imposto di ridurre la velocità su alcuni tratti che presentavano asfalto ammalorato.

Ma di interventi, all’orizzonte, non se ne vedono. A spiegare la situazione è Mattia Micheli, consigliere provinciale con delega ai lavori pubblici: «Per il passaggio di competenza manca ancora il verbale finale di presa in carico che dovrà essere uno unico per tutta la Lombardia. L’atto che ha stabilito il passaggio ad Anas è di fine 2019, ma l’iter non si è ancora concluso nonostante come provincia abbiamo cercato di accelerare il passaggio di consegne. Doveva andare a buon fine a ottobre 2020 e ora ci hanno dato come termine marzo».

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA