Senza luce, fognatura e marciapiedi  Rischio salasso per 300 famiglie di Calco
Il piano di lottizzazione di Saint Germain Laprade

Senza luce, fognatura e marciapiedi

Rischio salasso per 300 famiglie di Calco

l caso riguarda Saint Germain Laprade, Calco 2 e via Ghislanzoni

Le opere di adeguamento sono a carico dei privati

Ci vivono centinaia di famiglie da decenni; eppure intere zone di Calco sembrano abbandonate. E indegne di un paese civile del cosiddetto ricco e ordinato Nord.

Stiamo parlando di piani di lottizzazione realizzati tutti almeno da quindici anni, ma che ancora oggi vantano (per modo di dire...) strade piene di buche, nessun marciapiede e quindi nessuna sicurezza per i pedoni; e poi, ancora, illuminazioni precarie, allacciamenti a fognature irregolari se non abusive. Tutte opere da realizzare, e i cui costi andranno per forza a ricadere sulle tasche dei residenti.

Per sistemare la situazione, il sindaco Stefano Motta ha aperto i cassetti dell’ufficio tecnico e spulciato le carte; ora, poco alla volta, sta cercando di rimediare a problemi davanti ai quali i predecessori avevano fatto finta di nulla, lasciando ad altri l’impiccio.

Stiamo parlando dei piani di lottizzazione di Saint Germain Laprade, dove vivono duecento famiglie; e di quello di Calco 2, nella zona alta del paese, dove vivono almeno un centinaio di famiglie; e di quello ancora di via Ghislanzoni, noto per le critiche suscitate quando fu criticato per avere deturpato la collina, e dove almeno una cinquantina di famiglie.

In tutto, quindi, oltre 300 famiglie che il sindaco ha cominciato a incontrare per trovare una soluzione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA