Sartirana, le regole dopo le polemiche

«No ai cani, sì invece ai fuochi d’artificio»

Il sindaco d iMerate sullo stop all’ingresso di “Fido”

nell’area protetta «Lo ha chiesto la Regione»

Sartirana, le regole dopo le polemiche «No ai cani, sì invece ai fuochi d’artificio»
Merate - L’obiettivo ultimo del regolamento è quello della protezione dell’habitat naturale della riserva

I cani resteranno fuori dalla riserva; mentre i fuochi d’artificio che negli ultimi due anni sono stati spenti dalla pandemia, ritorneranno ad essere l’attrazione principale della festa di Sartirana.

Ad assicurarlo, il sindaco Massimo Panzeri a premessa della presentazione del piano della riserva lago di Sartirana, adottato nel corso dell’ultimo consiglio comunale.

Anche se prima di arrivare all’approvazione definitiva passerà ancora quasi un anno (di mezzo ci sono le osservazioni e i passaggi in Provincia e in Regione) le scelte sono state fatte e la direzione è tracciata.

«In merito ai cani - chiosa Panzeri, toccando un tema che aveva sollevato veementi polemiche - abbiamo fatto un tentativo, ma la Regione ci ha invitato a tornare sui nostri passi. Quanto agli spettacoli pirotecnici, si possono fare: non nell’area tutelata ma all’esterno, come si è sempre fatto in passato. Mi auguro che già dal prossimo anno, questa piacevole tradizione possa riprendere».

L’articolo completo sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA