Robbiate, uccise la madre a martellate  L’ex professore condannato a 14 anni
Il condominio di via Fermi dove è avvenuto l’omicidio di Luigia Mauri

Robbiate, uccise la madre a martellate

L’ex professore condannato a 14 anni

Sentenza per Marco Olginati, 65 anni. Riconosciuto il parziale vizio psicofisico

L’uomo aveva colpito l’anziana il giorno di Natale e poi tentato il suicidio. Probabile il ricorso

É stato condannato a 14 anni di reclusione Marco Olginati, l’uomo di 65 anni che la mattina del giorno di Natale del 2018 colpì a morte l’anziana madre, Luigia Mauri che si trovava costretta a letto.

É stato il giudice per le indagini preliminari Salvatore Catalano a pronunciare la sentenza dopo le richieste avanzate dal pubblico ministero Andrea Figoni, di fatto accogliendole.

Una seduta veloce

É stata una seduta veloce: Marco Olginati era detenuto nel carcere di Monza e questa mattina è stato portato al tribunale di Lecco dalla polizia penitenziaria monzese. É comparso davanti al Gip attorno all’ora di pranzo, alle 13, ci sono state le arringhe dell’accusa e della difesa.

Olginati era difeso dall’avvocato del foro lecchese Luisa Bordeaux, che aveva optato per il rito abbreviato

Dopo aver ascoltato le due arringhe il giudice Catalano si è ritirato in camera di consiglio ed in breve tempo ha emesso la condanna.

L’avvocato Luisa Bordeaux preferisce non esporsi in dichiarazioni ma fa capire che si ricorrerà in appello contro la sentenza di condanna, considerando anche lo stato di salute psicofisica dell’imputato. É, comunque, una condanna di primo grado in cui il giudice ha riconosciuto il parziale vizio mentale di Olginati.

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola mercoledì 20 novembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA