“Primini” falcidiati al Viganò  Bocciato uno su tre
L’istituto tecnico Viganò di Merate si conferma una scuola molto selettiva (foto di repertorio)

“Primini” falcidiati al Viganò

Bocciato uno su tre

Merate, il caso limite nella prima L

Promossi senza debiti solo 13 su 31

Tutto come previsto. Nonostante la strage di “primini” in alcune classi dell’istituto tecnico commerciale Viganò di Merate, la preside Manuela Campeggi non si scompone.

«Purtroppo - commenta, a fronte di bocciature che in alcuni casi superano il 30% della classe - questo è il risultato di una sottovalutazione della scuola». Che, in alcuni casi, ha costretto il consiglio di classe a bloccare nelle prime classi gran parte dei frequentanti.

Complessivamente, uno su quattro degli iscritti alle prime dovrà ripetere l’anno. Su un totale di 254 iscritti, infatti, i non ammessi alla seconda sono stati addirittura 60. Con percentuali, in alcune classi , da paura. Come quelle registrate, nella 1a L, indirizzo grafica, dove su 31 studenti, 13 sono stati promossi, 5 dovranno dimostrare di essersi guadagnati la promozione dopo avere riparato, e 13 invece non sono stati giudicati pronti per proseguire gli studi (oltre il 40%).

L’articolo completo e il “caso Agnesi” sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA