Palestra della Manzoni di Merate  Studenti in trasferta anche nel 2020
Merate - La palestra a servizio della scuola media era stata dichiarata inagibile dall’allora sindaco Andrea Massironi

Palestra della Manzoni di Merate

Studenti in trasferta anche nel 2020

Il Comune ci riprova: sale a 1,5 milioni la base d’asta

per la demolizione e la ricostruzione

Per buona parte del prossimo anno scolastico, gli studenti delle medie saranno ancora costretti a spostarsi nelle palestre di via Turati o di Pagnano per seguire le lezioni di ginnastica.

Questo nella migliore delle ipotesi.

Se invece dovesse andare male, gli spostamenti per seguire l’ora di educazione fisica si protrarranno per l’intero anno scolastico, come già sta accadendo quest’anno.

Sempre che qualche impresa si faccia avanti.

Il primo bando di gara, pubblicato dalla Sua della Provincia di Lecco, è infatti andato deserto. Al più presto, sarà pubblicato il nuovo bando di gara con il capitolato aggiornato.

«La prima gara - ricorda il sindaco Massimo Panzeri - è andata deserta perché, probabilmente, i prezzi erano stati stimati troppo al ribasso. Mentre la prima gara prevedeva una base d’asta di un milione e 160 mila euro, abbiamo chiesto ai progettisti di ricalcolare soprattutto i costi per la demolizione della vecchia palestra, la rimozione delle macerie e l’allestimento del cantiere. La nuova base d’asta è quindi stata stimata in 1 milione e 500 mila euro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA