Paderno: «Nuovo San Michele,

Servono nuove strade. O sarà il caos»

La Regione con il futuro ponte prevede un aumento del transito pari al 60%

Paderno: «Nuovo San Michele, Servono nuove strade. O sarà il caos»
L’attuale ponte di Paderno ha gli anni contati

Sul nuovo ponte «si gioca il futuro di Paderno», dice il sindaco Gianpaolo Torchio.

A inizio settembre i sindaci dei due paesi rivieraschi, Paderno e Calusco, hanno ricevuto lo studio sul traffico che, anticipa Torchio «conferma le indicazioni della presentazione di agosto, un aumento del 60% del transito».

Su quelle previsioni, le amministrazioni comunali lecchesi hanno inviato le proprie osservazioni alla Regione Lombardia, esprimendo anche delle perplessità sulla validità dello studio.

Criticano l’ambito troppo ristretto, limitato agli incroci più vicini: quelli di San Giuseppe a Robbiate, della Sernovella e del Platano a Verderio.

Nel mirino anche il periodo in cui sono state fatte le rilevazioni, il mese di giugno. Ovvero quando le scuole non sono aperte e non c’era ancora stata la ripresa piena dell’attività economica.

L’articolo completo sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA