Opere pubbliche, sul piatto 2,5 milioni  Dalla nuova piazza al tetto delle medie
Merate - La palestra della scuola media: il Comune è in attesa del progetto preliminare della nuova struttura

Opere pubbliche, sul piatto 2,5 milioni

Dalla nuova piazza al tetto delle medie

Merate, nel programma del sindaco Massironi

anche la caserma e le luci in via Bianchi e via Piave

Due milioni e mezzo di opere finanziate dal bilancio 2017 ma che, in grandissima parte, saranno realizzate nel corso del 2018.

Soddisfatto, visti i vincoli di bilancio, Andrea Massironi, sindaco e titolare proprio del bilancio.

«Sul finire dell’anno siamo riusciti a sistemare tre importantissime questioni - comincia - Abbiamo collaudato il parcheggio dietro il municipio e lo abbiamo pagato; abbiamo chiuso tutti gli aspetti formali inerenti la sistemazione della piscina e pagato la saldato il conto della prima rata di 225 mila euro del leasing; infine, approvato il progetto esecutivo per la nuova piazza».

«Ci sono - snocciola Massironi - i 175 mila euro di interventi per la gestione calore e i 40 mila per i lavori sulla caserma dei carabinieri di via Gramsci. Ci sono poi i 180 mila euro di manutenzioni su edifici comunali, a cominciare dalla scuola primaria Montello, e i 550 mila euro per la nuova piazza che realizzeremo entro fine anno. Sessantamila euro verranno investiti per potenziare il sistema di video-sorveglianza mentre per il progetto per la nuova palestra del collegio Manzoni ne serviranno 170 mila. Molto di più, 595 mila euro, occorreranno per rifare il tetto delle scuole medie. Altri 35 mila euro li spenderemo per varie scuole, 175 mila euro per le strade, 87 mila per illuminare meglio via Bianchi e via Piave, 125 mila per i lavori al lago di Sartirana e 44 per la costruzione dei nuovi loculi al cimitero di Pagnano».

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA