Montevecchia Trovato morto in Brasile
Giallo sull’ex dipendente dell’Enel

Marco Bonanomi, 34 anni, era partito a Natale per raggiungere la fidanzata Il corpo rinvenuto in avanzato stato di decomposizione. La famiglia: «Non sappiamo nulla»

Montevecchia Trovato morto in Brasile Giallo sull’ex dipendente dell’Enel
La casa in via Carpine dove viveva Marco Bonanomi

È mistero sulla morte in Brasile di Marco Bonanomi , 34 anni, residente in un’abitazione in via del Carpine 3 a Montevecchia.

Il suo corpo, in avanzato stato di decomposizione, è stato ritrovato tra la vegetazione a poca distanza dalla spiaggia di Grajaú, nella zona di Pontal do Sul, nel sud del Brasile, nello stato del Paranà.

Il rinvenimento risalirebbe al 5 febbraio. Ci sono però voluti parecchi giorni per arrivare all’identificazione del cadavere.

L’identificazione

A identificare il corpo, pare attraverso un tatuaggio, la fidanzata. Per l’ufficializzazione, tuttavia, si attende l’esito dell’esame del Dna, richiesto dalla polizia. Solo a quel punto si potrà dire con certezza che il cadavere appartiene all’uomo brianzolo.

In via Laghetto 6 a Merate, dove da qualche tempo si è trasferita la famiglia Bonanomi, non sembrano tuttavia avere dubbi che quello sia proprio Marco. Anche se la mamma Giovanna preferisce non parlare.

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola mercoledì 23 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA