Merate, Professore dell’ Agnesi positivo  Quattrocento studenti in isolamento
Al Liceo Agnesi quattrocento studenti in isolamento

Merate, Professore dell’ Agnesi positivo

Quattrocento studenti in isolamento

Secondo le nuove direttive dell’Ats i tracciamenti vanno a ritroso di due settimane

L’insegnante era entrato in contatto con 15 classi. La preside: «Assurdo , perché solo i ragazzi?»

In quarantena fiduciaria per due settimane un terzo degli studenti del liceo Agnesi di Merate.

Tutto perché questa mattina un professore, che da qualche giorno era assente e non stava bene, ha comunicato alla preside Sabrina Scola che il tampone di controllo per il Covid cui si era sottoposto era risultato positivo.

«Il professore - spiega la dirigente - era a casa da qualche giorno con un po’ di febbre e mal di testa. Nulla di preoccupante. Si è però sottoposto a tampone nella giornata del 5 marzo. Sabato sono arrivati i risultati: positivo. Appena li ha avuti, ce li ha comunicati».

Che fare?

A quel punto, la preside ha contattato l’Ats, che le ha fornito le indicazioni su come procedere. Indicazioni cambiate giusto due giorni fa.

«Ats ci ha chiesto di individuare tutte le classi di studenti alle quali il professore aveva fatto lezione nei quindici giorni antecedenti l’insorgenza dei sintomi, che risalgono al 3 marzo. Siamo quindi dovuti andare a ritroso fino al 17 febbraio. Le classi interessate sono 15, per un totale di 390 studenti. A tutti, attraverso il registro elettronico, è stata inviata la comunicazione con la raccomandazione di tenere i ragazzi in quarantena quindici giorni a partire dall’ultimo contatto con il professore risultato positivo».

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola domenica 7 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA