Merate, Osgb “azzoppata” dal coronavirus  Si allontana il campo da calcio sintetico
Il campo a undici dell’Osgb Merate

Merate, Osgb “azzoppata” dal coronavirus

Si allontana il campo da calcio sintetico

L’annullamento dello storico torneo ha comportato un danno di 30mila euro

Fermo al palo e rinviato a tempi più generosi il progetto del campo sintetico per l’oratorio di Merate. A bloccare sul nascere l’idea che il presidente della Polisportiva dilettantistica Osgb Emilio Colombo avrebbe voluto cominciare a sviluppare quest’anno il Covid-19, che ha scombinato tutti i piani.

«Purtroppo - confessa - la pandemia ci ha costretto a rimandare ogni cosa. A causa del coronavirus, siamo stati costretti a cancellare la Osgb cup, che normalmente si svolgeva a cavallo dei mesi di maggio e giugno, in concomitanza con Merate Sport. Per noi, tale cancellazione ha significato un mancato introito di oltre 30 mila euro».

Una cifra importante, che lo diventa ancora di più se rapportata al bilancio annuale dell’associazione, che conta poco meno di 400 tesserati, e che si aggira attorno ai 50 mila euro o poco più, in base alle annate.

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA