Merate, centri estivi per pochi  Una graduatoria per stabilire gli ammessi
Merate - A centinaia in piazza Prinetti: quest’anno sarà impossibile

Merate, centri estivi per pochi

Una graduatoria per stabilire gli ammessi

Secondo il risultato del sondaggio del Comune

vorrebbero iscriversi 350 ragazzi di 250 famiglie

Nonostante “solo” 250 famiglie si siano dette interessate ai centri estivi, per complessivi 350 ragazzi, difficilmente il Comune di Merate riuscirà a soddisfare tutte le richieste. Molti, insomma, resteranno giocoforza esclusi.

Anche se l’assessore al Welfare Franca Maggioni preferisce non sbilanciarsi, a Merate hanno già deciso che, nel momento in cui le richieste dovessero essere superiori a quelle accoglibili, si procederà con una graduatoria.

«Applicheremo gli stessi criteri di sempre - spiega l’assessore - Guarderemo se entrambi i genitori lavorano, se si tratta di un nucleo monoparentale, se ci sono disabilità o segnalazioni particolari per il ragazzo».

Purtroppo, i tentativi di coinvolgere le associazioni del territorio, sportive e culturali in primis, non è andata a buon fine.

L’articolo completo sul giornale in edicola domani, domenica 7 giugno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA