Lo stalking nel periodo estivo

Impennata di richieste d’aiuto

Merate. il bilancio dell’associazione

“L’altra metà del cielo”

Le donne maltrattate da mariti e compagni o perseguitate da vicini di casa o sconosciuti sono sempre di più.

Anche nel Meratese, il fenomeno dello stalking, che quasi quotidianamente racconta di uccisioni o ferimenti sta registrando una preoccupante quanto inarrestabile ascesa.

Il dato emerge con chiarezza dai numeri riferiti dall’associazione “L’altra metà del cielo”, che opera a Merate da una quindicina di anni e che dal 2010 ha attivato un servizio telefonico di pronto aiuto attivo 24 ore su 24.

«In media - racconta la presidente Amalia Bonfanti - riceviamo una telefonata d’aiuto al giorno. In alcuni casi, sono proprio le donne a chiamare. Ma accade anche che siano gli amici, i fratelli, i parenti che vogliono informazioni».

Proprio in questo periodo dell’anno, le richieste subiscono un’impennata perché con il caldo la gente va in crisi più facilmente.

L’articolo su La Provincia di Lecco dell’8 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA