L’addio a Gigi. Storico cartolaio che amava il Palio

Merate. Ex titolare dell’omonima attività molto frequentata. Il sindaco: «Era sempre sorridente e disponibile»

L’addio a Gigi. Storico cartolaio che amava il Palio
Luigi “Gigi” Pessina all’interno della sua amata cartolibreria

Addio a uno dei commercianti più conosciuti della città. A 66 anni, si è spento ieri Gigi Pessina, ex titolare della omonima cartolibreria di piazza Prinetti.

Aveva chiuso il negozio nel 2019, quando aveva capito che il mercato era cambiato e il lavoro non girava più. Ad avviare l’attività, nel 1906, era stato il nonno di Gigi, Luigi Pessina. Il negozio era poi andato in eredità al figlio Fausto che, a sua volta, l’aveva passato al figlio Gigi e alla moglie di quest’ultimo.

In quei locali, sono transitate generazioni di studenti. Quello era stato per decenni il negozio di riferimento non solo per chi andava a scuola, e quindi per mamme e figli che dovevano acquistare libri, quaderni, matite e biro, ma anche per gli amanti della lettura. La prima parte era dedicata alla cartoleria; nella seconda stanza, più ampia, c’erano gli scaffali con i libri.

Gigi vi raccoglieva i grandi classici ma anche gli ultimi successi dell’editoria. Non mancavano le pubblicazioni legate alla storia locale, al territorio e alla città, che nella sua vetrina avevano sempre un posto in prima fila. Qui e là, anche qualche segno della sua grande passione per il palio di Siena, a cui aveva assistito tante volte, e i colori della contrada della Selva.

Per questo motivo, ma anche per la cortesia e la competenza con cui Gigi accoglieva i clienti, dai frequentatori abituali a quelli occasionali, tanti ieri si sono mostrati dispiaciuti per la sua scomparsa.

Il sindaco Massimo Panzeri ha espresso cordoglio «per la prematura scomparsa» e «vicinanza alla moglie Wanda ed ai figli Lucia e Marco», ricordando come alla storica cartoleria si siano rivolte «intere generazioni di meratesi». «Gigi Pessina era sempre sorridente e disponibile, pronto a soddisfare le richieste di tutti i suoi clienti, era benvoluto anche per la sua partecipazione attiva alla vita cittadina. La comunità meratese ricorderà sempre la sua grande umanità e la sua professionalità con profonda stima ed affetto».

Simona Vitali, presidente di pro loco e La Nostra Mela, parla di «un «prezioso collega e caro amico». Un uomo «sempre sorridente, attento e disponibile. Quasi ogni mattina entravo nel tuo negozio per acquistare materiale per i miei figli scolari, per un libro, un regalo, anche solo per un saluto. Non dimenticherò mai quel profumo di “cartoleria” quello delle matite, inconfondibile. Si stava bene nella sua bottega. Gigi ha accompagnato generazioni di ragazzi meratesi dal primo quaderno della scuola primaria all’università, con professionalità, simpatia e pazienza».

Già fissate le esequie che si terranno oggi pomeriggio alle 16 in Sant’Ambrogio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA