Il sacrificio del dottor Mauri
A Brivio la targa che lo ricorda

Aveva lottato contro il Covid nella fase più brutale della pandemia

Il sacrificio del dottor Mauri A Brivio la targa che lo ricorda
BRIVIO - Largo Ivan Mauri
(Foto di Fabrizio Alfano)

Brivio

Ora c’è anche il cartello a ricordare il sacrificio del medico di Beverate che ha combattuto contro il Covid-19, nella fase più brutale e spietata della pandemia, ed è morto nel 2020 a 69 anni, dopo un brevissimo ricovero in ospedale.

A qualche metro dall’edificio che ospitava il suo studio, l’amministrazione comunale di Brivio ha installato la targa di intitolazione di quello spazio davanti alle ex scuola primaria: si chiamerà “largo dottor Ivan Giuseppe Mauri”.

La cerimonia ufficiale, dopo la delibera di giunta del febbraio dello scorso sanno e il successivo via libera della prefettura di Lecco, avrebbe dovuto svolgersi il 1° maggio ma per la indisponibilità della famiglia a partecipare all’evento, in Comune hanno deciso di rinviare l’appuntamento.

Lo si metterà in calendario tra qualche tempo, questione di settimane, non appena Armida Isella, vedova del dottor Mauri, potrà presenziare insieme ai figli e ricordare la battaglia combattuta dal medico di famiglia, finito in ospedale per una polmonite fulminante nel marzo 2020 e deceduto dopo appena qualche giorno.

L’articolo completo sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA