Il pronto soccorso diventa più grande

Via libera ai lavori da un milione di euro

Merate, in estate l’appalto: l’intervento di potenziamento

dovrebbe terminare a metà 2021

Il pronto soccorso diventa più grande Via libera ai lavori da un milione di euro
Merate - Il nuovo pronto soccorso sarà più grande e funzionale

Ci vorranno tre anni e costerà quasi un milione di euro l’ampliamento del pronto soccorso dell’ospedale Mandic di Merate.

La direzione generale ha infatti approvato il quadro economico dell’intervento che prevede una spesa di 945 mila euro. Entro fine anno, ma presumibilmente già quest’estate, i lavori dovrebbero essere appaltati. Per la loro realizzazione, invece, serviranno 578 giorni, vale a dire un anno e mezzo. La conclusione dell’intervento, di conseguenza, salvo intoppi, potrebbe avvenire per la metà del 2021.

I lavori erano già stati annunciati dal direttore generale Paolo Favini ai sindaci nell’incontro alla fine dello scorso mese, quando si erano fatte insistenti le voci riguardanti l’ipotesi che l’Asst di Lecco, considerati gli accessi quotidiani inferiori a 100, potesse chiudere di notte il pronto soccorso del Mandic.

Ora che dalle promesse si è passati ai fatti, Favini ribadisce le sue dichiarazioni. Per il direttore generale dell’Asst di Lecco, quindi, quello approvato è «un investimento mirato e importante, da inquadrarsi all’interno di una logica aziendale che insiste nel potenziamento e nel miglioramento dei servizi e delle attività che vengono svolte all’interno dei suoi presidi e sul territorio».

«È con i fatti - prosegue - che diamo evidenza e concretezza a quanto più volte pubblicamente dichiarato, ossia che il Mandic è un ospedale di valore e che è nell’interesse del territorio e della stessa Asst di Lecco continuare a valorizzarlo».

L’articolo completo con i dettagli del progetto sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA