Furti in casa a Lomagna  Arrestato a Dalmine
Lomagna - L’arresto è stato effettuato dai carabinieri (Foto by Repertorio)

Furti in casa a Lomagna

Arrestato a Dalmine

L’uomo lo scorso agosto era sfuggito alle manette
Avrebbe colpito in quattro province lombarde

Ad agosto era riuscito ad evitare l’arresto, ma i Carabinieri della Compagnia di Merate non hanno smesso di cercarlo e lo hanno rintracciato nel fine settimana a Dalmine. Un cittadino albanese di 22 anni è ritenuto essere membro di una banda di connazionali, regolarmente residenti sul suolo italiano, accusata di essere responsabile di sette furti in abitazione, di cui tre tentati, commessi nei mesi da dicembre 2019 a febbraio 2020, tra le province di Lecco, Monza, Varese e Milano.

È stato infatti accertato che i tre hanno colpito a Lomagna, Seregno, Burago Molgora, Meda e Cesano Maderno, Samarate e Paderno Dugnano. I militari erano infatti riusciti a raccogliere importanti elementi di colpevolezza a carico del gruppo, ottenendo da parte dal Gip del tribunale di Monza un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa lo scorso 7 agosto, per il reato di furto in abitazione con scasso. I primi due componenti della banda erano stati fermati ad agosto: un ragazzo di 23 anni, individuato a Robbiate, e un uomo di 33 che si trovava già in carcere a Lodi.

Il presunto ladro, già noto alle forze dell’ordine per reati di questo tipo, era invece riuscito a sottrarsi all’arresto e a far perdere le sue tracce, almeno fino agli scorsi giorni, quando è stato individuato dai carabinieri di Merate a Dalmine. I militari hanno così dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere facendo scattare l’arresto. Il cittadino albanese si trova ora nel penitenziario di Bergamo con l’accusa di furto in abitazione con scasso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA