Casatenovo, Addio a Giovanni Valnegri
Colonna della Croce Bianca

Casatenovo È mancato a tre mesi dal cancro che non gli ha lasciato scampo Aveva 70 anni: «Sempre disponibile e pronto, per noi volontari un fratello»

Casatenovo, Addio a Giovanni Valnegri Colonna della Croce Bianca
Giovanni Valnegri storico volontario della Croce Bianca sorridente durante il servizio

È ’mancato all’età di 70 anni Giovanni Valnegri, storico volontario della Croce Bianca di Merate e Missaglia. Residente a Casatenovo, come il resto dei familiari, è mancato dopo una malattia che l’aveva colpito tre mesi fa e che non gli ha lasciato scampo.

La parentela

Era più conosciuto all’interno dell’associazione e nel mondo che le girava attorno piuttosto che in paese, anche per la parentela con il fondatore della sezione missagliese della Croce Bianca, Ildefonso Valnegri, scomparso 5 anni fa, nel 2017, per un male simile.

Da quando era andato in pensione alcuni anni fa Giovanni Valnegri si era dedicato anima e corpo al mondo del soccorso, coprendo molti turni e dandosi da fare in tutti i modi, sempre presente, sempre disponibile, lo si vedeva molto spesso sui luoghi degli incidenti in tutto il Casatese ed oltre, quando le ambulanze del sodalizio venivano comandate per i soccorsi, ma anche agli eventi sportivi quando l’associazione faceva i turni di soccorso, per i trasferimenti, per le manifestazioni istituzionali, non mancava praticamente mai Una di quelle persone che diventano piano a piano indispensabili per un’associazione che vive proprio di volontariato e che non potrebbe coprire i propri turni se non ci fossero individui come Valnegri.

Un grandissimo vuoto

Purtroppo da circa tre mesi non lo si vedeva più, aveva dovuto occuparsi della propria salute per il cancro che lo stava consumando. I vertici di Croce Bianca Merate, con il comandante Daniele Riva e la presidente Laura Della Mina hanno espresso il proprio cordoglio a nome di tutta l’associazione, parlando del «grandissimo vuoto» che ha lasciato Valnegri, per il suo grande impegno, perché «era sempre disponibile e sempre pronto». «Giovanni non si tirava mai indietro», e per tutti i volontari era diventato un grande amico. Anche il fratello Giuseppe è volontario nella Croce Bianca, un impegno che ha caratterizzato la vita dei tre fratelli. Lascia la moglie Piera e la sorella Mariangela, le esequie saranno celebrate domani mattina, mercoledì, nella chiesa di San Giorgio a Casatenovo alle 10,30.

© RIPRODUZIONE RISERVATA