Calco, Si è spento Cogliati,   paroliere di Ramazzotti e dei big
Adelio Cogliati si è spento ieri

Calco, Si è spento Cogliati,

paroliere di Ramazzotti e dei big

Aveva firmato “Una storia importante” e “Adesso tu” ma anche canzoni di Giorgia, Anna Oxa e Matia Bazar , il saluto commosso di Eros

Si è spento l’altra notta all’età di 70 anni Adelio Cogliati, il paroliere di Eros Ramazzotti e non solo, aveva composto canzoni anche per Antonella Ruggiero, Giorgia, i Matia Bazar e Anna Oxa. Ma è soprattutto con Ramazzotti che ha firmato alcune delle canzoni più note del panorama italiano, da “Una Storia Importante” a “Adesso Tu”, passando per “Se bastasse una canzone”, “Più bella cosa” e “L’Aurora”. In oltre 40 anni di carriera aveva collezionato moltissimi successi e si era fatto conoscere a livello nazionale ed internazionale. Viveva ad Arlate di Calco ma era sempre stato legato a Cernusco, molto spesso infatti lo si vedeva frequentare il Caffè del Centro. Nativo di Merate, era comunque originario di Montevecchia dove abitavano i genitori fino ai suoi 14 anni, per poi trasferirsi a Cernusco. Qui è cresciuto e si è formato musicalmente, facendo parte di vari gruppi locali del meratese negli anni che vanno dal 1964 al 1971, era infatti un chitarrista di talento, avendo iniziato a studiare chitarra acustica all’età di 14 anni. La sua carriera è decollata con la canzone “Momenti si, momenti no” di Caterina Caselli e consolidata con il brano “Ti amerò” di Miguel Bosè nel 1975, quando ha definitivamente imboccato la strada del paroliere piuttosto che quella del musicista a tempo pieno. La sua carriera si lega a quella di Ramazzotti a partire dal 1984, ma soprattutto nel 1985 quando presenta assieme al cantante “Una storia importante” al festival di Sanremo, dove si classificherà sesta. L’anno successivo vince il festiva con “Adesso tu” e da allora è stato un crescendo, ha infatti vinto altri Sanremo, nel 1995 con “Come saprei” di Giorgia e nel 2000 con “Innamorato” di Gianni Morandi. Eros Ramazzotti ha voluto ricordarlo con queste parole: «Ciao Adelio, sei stato fondamentale per me perché con te sono cresciuto umanamente. Non sei stato solo il “paroliere” di quasi tutte le nostre canzoni ma soprattutto un fratello maggiore. Ti vorrò sempre bene. Accompagnami ancora da lassù». n L.Per.


© RIPRODUZIONE RISERVATA