Calco, nuova sfida degli eterni duellanti  Motta vs Magni, tre volte sindaci
Stefano Motta e Giuseppe Magni nel 2015, ultima sfida elettorale

Calco, nuova sfida degli eterni duellanti

Motta vs Magni, tre volte sindaci

Tornano alle urne per la carica di primi cittadini due veterani in politica da 30 anni Come cinque anni fa il centrodestra candida lo storico leghista contro l’attuale sindaco

Come Tyson e Holyfield, come Prost e Senna, come McEnroe e Borg. A fronteggiarsi per la poltrona di sindaco di Calco ci saranno due veterani della politica e che la fascia tricolore l’hanno già indossata per tre mandati ciascuno: Stefano Motta, sindaco uscente, e Giuseppe Magni.

Lo stesso match

Un match, quello del prossimo 20 e 21 settembre, che riproporrà lo scontro di cinque anni fa. Stavolta, tolti i candidati senza possibilità di vittoria, in campo sono rimasti i due leoni che bazzicano la politica da trent’anni. A guidare una civica di centro-destra ci sarà Giuseppe Magni, 68 anni, che ha ottenuto l’appoggio di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. Una candidatura quasi ex obtorto collo la sua. «Se fosse stato possibile - confessa - avrei appoggiato altri. Per esempio, Giancarlo Sala, capogruppo di una delle due liste di minoranza. Eravamo d’accordo ma all’ultimo momento mi ha detto che era rimasto da solo». Svaporata anche la candidatura di Roberta Mandelli.

Così, dopo avere governato il paese per tre mandati consecutivi tra 1993 e il 2005, Magni scende nuovamente in campo.

Di Motta dice: «è arrogante e pensa di saperne sempre una più del libro. Ma, tra le altre cose, non è neppure di Calco».

Il primo cittadino uscente, che si presenta a capo di un lista civica che ha per orizzonte politico il centro-sinistra, risponde per le rime.

«I cittadini giudicano»

«Se Magni, dopo il 2005, non ha più vinto, ci sarà una ragione. La gente valuta ciò che vede».


© RIPRODUZIONE RISERVATA