Calco, Muore a otto anni   dopo un’operazione
Il manifesto funebre sul cancello dell’abitazione del piccolo Andrea Casiraghi

Calco, Muore a otto anni

dopo un’operazione

Il piccolo Andrea Casiraghi doveva asportare un angiofibroma al naso, un intervento programmato da un mese

Il bambino fino a pochi giorni fa era all’oratorio estivo e giocava con gli amici. Il papà: «Non ce l’aspettavamo»

Doveva essere un’operazione quasi di routine, programmata da un mese, per porre fine a un problema che lo assillava da tempo. Invece, in seguito all’intervento chirurgico eseguito in una sala operatoria dell’ospedale Sant’Anna di Como, Andrea Casiraghi, 8 anni, è morto.

Lo sgomento in paese

A Calco, dove risiedeva insieme a papà, mamma e fratello maggiore, in un’abitazione al civico 10 di via Vittorio Veneto, al confine con Olgiate Molgora, non si trovano parole per descrivere il dolore in cui, dall’altro giorno, è precipitata la famiglia Casiraghi.

Nessuno ha voglia di commentare o di raccontare perché nessuno riesce a capacitarsi di quello che è avvenuto.

Anche il papà Dario, che al citofono centellina le parole, racconta di una tragedia inaspettata.

«È stata una cosa inaspettata - ammette il papà, sforzandosi a parlare. - Non pensavamo a questo evento tragico. Mio figlio aveva un angiofibroma e si è sottoposto all’intervento chirurgico per asportarlo dopo che glielo avevano trovato nelle fosse nasali e in parte della testa».

Fino all’altro giorno, il piccolo Andrea si era divertito insieme agli amici, partecipando al centro estivo organizzato dall’amministrazione comunale. Giocava, correva, saltava come tutti gli altri e stava bene.

Il servizio completo su La Provincia di Lecco in edicola mercoledì 28 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA