Barzanò, rapina alla sala slot  Trovata la pistola, nei guai due brianzoli
La pistola è stata trovata sotto un materasso

Barzanò, rapina alla sala slot

Trovata la pistola, nei guai due brianzoli

Raccolti elementi importanti di colpevolezza a carico di un 53 enne e di un 49enne

Durante la perquisizione in casa a Costa Masnaga rinvenuta l’arma con la matricola abrasa

Sono stati individuati i presunti responsabili della rapina a mano armata commessa il 22 dicembre scorso alla sala slot Eurodollaro, in via dei Mille a Barzanò.

I carabinieri della compagnia di Merate, coordinati dal sostituto procuratore della Repubblica Andrea Figoni, hanno infatti raccolto importati elementi di colpevolezza a carico di Fabio Molteni, 53 anni di Costa Masnaga, già noto alle Forze dell’ordine e di un 49enne di Garbagnate Monastero. Secondo quanto ricostruito, Molteni avrebbe atteso in auto il momento buono per agire, aspettando che il locale si svuotasse dei clienti.

Volto travisato

Una volta entrato in azione, varcando l’ingresso della sala slot gestita da un cittadino cinese, arma alla mano e volto travisato si sarebbe fatto consegnare mille euro in contanti, cioè tutti i soldi presenti in quel momento nel registratore di cassa. Compiuta la rapina, sarebbe poi fuggito all’esterno del locale, dove ad attenderlo c’era un complice al volante dell’autovettura con cui i due si sarebbero rapidamente dati alla fuga, facendo così perdere le proprie tracce.

Tutti i particolari su La Provincia di Lecco in edicola sabato 7 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA