Andegardo, Cernusco gioca d’anticipo

«A gennaio cancelleremo la variante»

Addio alla fabbrica dell’asfalto nonostante il ricorso al Tar d

Andegardo, Cernusco gioca d’anticipo «A gennaio cancelleremo la variante»
Contro l’impianto di bitumi si erano mobilitati anche i cittadini con flash mob di protesta

Il Comune di Cernusco Lombardone «non si farà fermare» dal ricorso presentato dalle tre società del gruppo Valagussa al Tar della Lombardia.

La Valagussa Cave e Calcestruzzi, la Valagussa Scavi e Gruppo Valagussa hanno impugnato le delibere relative alla variante numero 2 al Pgt, che cancellavano la precedente autorizzazione alla realizzazione di un impianto di produzione di bitumi proprio nella zona nota come Andegardo, al confine fra Cernusco e Brugarolo di Merate.

«Il ricorso del gruppo Valagussa – spiega il sindaco Gennaro Toto – non interromperà l’attività amministrativa sull’area, e questo per due motivi. Il primo è che non è stata fatta richiesta di sospensiva, la seconda che si inserisce nell’iter di approvazione non ancora concluso. La Valagussa ricorre contro la delibera di adozione, non contro quella di approvazione definitiva su cui dobbiamo ancora votare. Abbiamo trovato il legale che cercavamo, abbiamo già fatto un incontro ed abbiamo stabilito che l’iter va avanti. Sono arrivate alcune osservazioni, che avremo modo di esaminare alla ripresa a gennaio, sono della stessa Valagussa e di altre aziende del settore, poi tra gennaio e febbraio porteremo in consiglio comunale la delibera di approvazione della variante».

L’articolo completo sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA