Addio a Sacchi, gigante dell’impresa
Giuseppe Sacchi, fondatore del gruppo di elettroforniture che porta il suo nome

Addio a Sacchi, gigante dell’impresa

Il fondatore del gruppo di elettroforniture è scomparso all’età di 88 anni

Il mondo dell’imprenditoria brianzola è in lutto per la scomparsa di Giuseppe Sacchi.

Il fondatore del gruppo Sacchi Giuseppe Elettroforniture, insignito delle onorificenze di Cavaliere nel 1991 e di Ufficiale al Merito della Repubblica nel 1998, se ne è andato a 88 anni, nella notte del 2 gennaio, lasciando la moglie Francesca e i due figli Paolo e Maurizio.

Già fissati i funerali, che si svolgeranno nella chiesa parrocchiale di San Vito nella giornata di oggi a partire dalle 15. Alle esequie, il sindaco Giancarlo Aldeghi ha annunciato che parteciperà in forma ufficiale, accompagnato dal gonfalone del Comune. Sempre oggi, a partire dalle 8,30, nella sede degli uffici della ditta in via Gerolamo Sacchi sarà allestita la camera ardente. Per lutto resteranno chiusi per l’intera giornata i punti vendita Sacchi e Unieuro di Barzanò e Merate. Gli altri punti vendita Sacchi, sparsi in mezza Italia, saranno chiusi dalle 14 alle 18, in modo da permettere ai dipendenti di partecipare alle esequie.

«Per l’intero paese - dice addolorato il primo cittadino - la scomparsa di Sacchi è un duro colpo e una perdita importante. A Barzanò, questo imprenditore illuminato ha lasciato un segno. Non solo per quello che ha fatto nel campo imprenditoriale ma perché, nel far crescere la sua azienda, è sempre rimasto legato al paese».

© RIPRODUZIONE RISERVATA