A Merate il centrosinistra  punta su Castelli
MERATE - Aldo Castelli (Foto by Fabrizio Alfano)

A Merate il centrosinistra

punta su Castelli

A Osnago, invece, l’attuale sindaco Paolo Brivio

ha annunciato la volontà di ricandidarsi

Non c’è ancora il nome e nemmeno la squadra, ma le coordinate entro cui sarà elaborato il programma della lista guidata da Aldo Castelli ex funzionario di banca (settore comunicazione e cultura), socialista, vicesindaco e assessore all’Urbanistica con Mario Gallina dal 1990 al 1995, sono già state tracciate. A farlo è stato lui stesso lui stesso, in un incontro pubblico nell’area Cazzaniga.

L’investitura ufficiale al candidato del centrosinistra unito l’ha data Giovanni Battista Albani che ha deciso di far fare al suo gruppo un passo indietro. Lo stesso Albani contro il quale, quindici anni fa, Castelli si presentò per la prima volta, perse, e finì in minoranza. Martedì sera, quello stesso Albani ne ha riconosciuto le qualità e gli ha dato la propria benedizione.

Sotto al nome di Castelli, si riuniscono tutte le anime del centro-sinistra. A partire da Pd e Sei Merate, presenti nella sala con alcuni loro rappresentanti, quali il segretario Gino Del Boca e il consigliere Alessandro Pozzi.

Pochi chilometri più in là, il centrodestra ad Osnago non ha ancora trovato un candidato, il sindaco uscente Paolo Brivio, della lista Progetto Osnago, annuncia la sua ricandidatura. Sarà ufficializzata nell’assemblea di sabato 9 febbraio che servirà ad impostare il lavoro dei prossimi mesi, a stendere il programma e ad organizzare la campagna elettorale.

Gli articoli completi e l’approfondimento sul giornale in edicola domani, giovedì 31 gennaio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA