A Merate Cascina Galli  diventa la Casa della musica
Merate - La firma dell’accordo per la realizzazione della casa della musica. Da sinistra: Aldo Castelli, Giuseppe Carmagnani, Pierpaolo Arlati, Massimo Panzeri, Roberto Ciofi, Fiorenza Albani, Maria Alessandra Panbianco (Foto by Fabrizio Alfano)

A Merate Cascina Galli

diventa la Casa della musica

Siglato l’accordo tra Comune e Scuola San Francesco

Banda sociale, Coro la Torr e Suono Antico

Cascina Galli ospiterà la Casa della musica di Merate.

Nell’edificio, oggi diroccato, di proprietà comunale, che sorge dietro alla caserma dei vigili del fuoco, in un futuro molto prossimo troveranno infatti la loro sede quattro associazioni musicali meratesi.

Tempo due anni o poco più, secondo i piani dell’amministrazione cittadina guidata dal sindaco Massimo Panzeri, lì si trasferiranno la Scuola di musica San Francesco, la Banda sociale meratese, il Coro la Torr e l’associazione Suono Antico.

Stamattina, alla presenza dell’assessore alla cultura Fiorenza Albani, i quattro presidenti delle associazioni hanno sottoscritto insieme al primo cittadino di Palazzo Tettamanti una lettera di intenti.

L’accordo prevede che il Comune metta a disposizione della associazione l’immobile di Cascina Galli (del valore di un milione di euro), modifichi la destinazione d’uso (che nel piano di governo del territorio in vigore è di edilizia residenziale popolare), affidi a un tecnico la realizzazione di uno studio di fattibilità tecnico-economica e, insieme alle associazioni, si impegni a individuare le risorse necessarie per trasformare l’immobile in un edificio moderno, funzionale, che diventi il vanto della città in fatto di musica ed eventi culturali.

Tempi e costi non sono stati ancora definiti nel dettaglio ma si è parlato di almeno due anni e di una spesa che, secondo le stime, potrà variare da un minimo di tre a un massimo di cinque milioni di euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA