«Una stazione piena di problemi  Lecco va chiusa di notte»
Controlli della Polizia alla stazione di Lecco

«Una stazione piena di problemi

Lecco va chiusa di notte»

Il parere dell’assessore regionale De Corato: «Vanno installati i tornelli e servono più poliziotti - Perché il sindaco non sta usando i daspo urbani?»

«Lecco è la stazione più problematica di tutta la Lombardia. Ecco perché stiamo pressando Rfi per chiuderla di notte e per installare finalmente i famosi tornelli all’ingresso. Il mio consiglio a Virginio Brivio? Perchè non usare il daspo urbano un po’ più pesantemente, anche e soprattutto per chi passa notte e giorno in stazione senza motivo?».

L’assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia, Riccardo De Corato (esponente di Fratelli d’Italia) non nasconde una certa preoccupazione. Il capitolo treni e stazioni è probabilmente tra i più spinosi della sua delega, e Lecco, crocevia di due linee ad alto rischio come sono quelle via Carnate e via Molteno, non fa eccezione. Anzi, conferma in pieno la regola. Tra le difficoltà del tema, però, c’è anche quello di dover interloquire con due diversi soggetti, e con le relative tempistiche: Trenord per i convogli, Rfi per le stazioni. «Partiamo dai numeri degli agenti Polfer – riflette De Corato – è evidente che 600 agenti su 2500 chilometri di linee, di cui solo 21 per voi a Lecco, rende altamente complicato e problematico presidiare davvero la sicurezza delle stazioni e dei treni».

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola oggi, 1 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA