Un Lecco dai due volti  Quello “vero” è della ripresa
Lo splendido gol di Mangni che ha fatto “sdraiare” l’avversario prima di insaccare

Un Lecco dai due volti

Quello “vero” è della ripresa

I blucelesti hanno pareggiato 1-1 a Gorgonzola contro la Giana Erminio - Nel primo tempo una squadra senza idee, nel secondo tempo la rimonta e la vittoria sfiorata più volte

Un primo tempo veramente deludente, concluso sotto di una rete e una ripresa da “vero” Lecco, con prima lo stupendo pareggio di Mangni e poi altre nitide occasioni per tentare il colpaccio sul campo della Giana Erminio di Gorgonzola.

È un Lecco dai due volti, dunque, quello triste dei primi 45 minuti giocati senza idee e quello decisamente più divertente e in palla della ripresa, quando Iocolano ha acceso la luce e Mangni ha trasformato in oro un suo lancio, segnando dopo aver fatto addirittura “sdraiare” il difensore che lo marcava.

Mister Gaetano D’Agostino in sala stampa non può essere però soddisfatto e si lamenta per due cose: «Il terreno era ingiocabile e per noi c’era un rigore netto, per un fallo di mano evidente di un difensore su un tiro di Iocolano. Non va bene, si tratta dell’ennesima svista arbitrale ai danni del Lecco».

Due pagine con articoli e foto sulla partita del Lecco su La Provincia in edicola domani, 25 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA