Un gioco per scoprire Lecco

Coinvolti gli alunni delle medie

“Kids go green” si rivolge ai ragazzi di cinque istituti, un percorso virtuale nel quale contano i chilometri che ognuno percorre

Un gioco per scoprire Lecco Coinvolti gli alunni delle medie
In municipio la festa finale dei partecipanti al Piedibus

LECCO

Arriva “Kids go green” e coinvolge le scuole medie, la don Ticozzi di San Giovanni, la Nava di Castello, la Stoppani di Germanedo, la Puccini di Maggianico e la Grossi del Caleotto.

Il progetto realizzato dalla Fondazione Bruno Kessler di Trento è un gioco educativo che coinvolge la scuola, i ragazzi e le famiglie, in un’avventura alla scoperta del mondo, e nel caso di Lecco punterà alla scoperta dei rioni. Nel gioco didattico i ragazzi si muovono su un percorso virtuale fatto di tappe dove le distanze in chilometri sostenibili fatti da ciascuno contribuiscono all’avanzamento collettivo lungo il percorso mostrato su una mappa interattiva.

Le attività posso avere contenuti specifici si varie discipline scolastiche oppure temi di carattere trasversale; lo strumento è versatile ed adattabile anche all’utilizzo da parte dei ragazzi per la creazione dei loro approfondimenti, costituendo una modalità alternativa di fare didattica. Il tutto in stretta collaborazione con la cooperativa Eco86 che si occupa della gestione del Piedibus per il Comune.

Piedibus che è il fiore all’occhiello delle attività con le scuole, e che lo scorso anno ha percorso 39.404 chilometri.

La scuola che aveva camminato di più era stata quella di San Giovanni con 4.145 chilometri. Secondo posto per la Santo Stefano con 4.015 chilometri, seguita dall’elementare di Acquate con 3.461 chilometri percorsi.

La scuola di Belledo aveva invece fatto 2.095 chilometri, quella di Castello 1.824 chilometri, quella di Chiuso 134 chilometri, quella di Germanedo 1.483 chilometri.

Per informazioni sul progetto “Kids go green” il sito è https://kidsgogreen.eu/ oppure contattare la segreteria del Piedibus allo 0341.365798 o in alternativa www.eco86.it.

La presentazione del progetto è in programma per domani, 16 novembre, alle 17. Ci si deve iscrivere su: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSe1YLhDZ1lM6v-ftfNCpaVeW05BfwjVQvWJqinlHFrAL8flug/viewform.

Lo scorso anno scolastico era stato attivato il progetto Climb ovvero “Children’s independent mobility” un progetto di promozione dell’educazione alla mobilità attiva dei bambini, fondamentale per lo sviluppo fisico, sociale, cognitivo ed emozionale, contribuendo a definire il rapporto del bambino con la città.

Un modo per conoscere la propria città camminando, scoprirne le caratteristiche e vedere con occhi diversi da quelli che si hanno quando si gira in auto o con i mezzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA