Trafilerie, che futuro?  Un convegno sul settore
Vergelle e trafilati in un’aziende lecchese di settore

Trafilerie, che futuro?

Un convegno sul settore

“Trafilerie, l’evoluzione di un settore chiave” l’incontro di giovedì alla Casa dell’Economia

La filiera della produzione e della trasformazione del filo d’acciaio quanto ha fatturato nel 2017? La marginalità è migliorata? Come è stata affrontata la crescita delle quotazioni delle materie prime registrata nei mesi scorsi?

A queste - e a molte altre – domande si darà una risposta in occasione del nuovo convegno organizzato da Siderweb, in programma giovedì alla Casa dell’Economia.

“Trafilerie: l’evoluzione di un settore chiave”: questo il titolo dell’evento organizzato in collaborazione con la Camera di Commercio di Lecco, Lariodesk, Distretto Metalmeccanico Lecchese e Metal District Skills e al quale, come sempre, prenderanno parte esperti e imprenditori chiamati ad approfondire queste tematiche anche prendendo spunto dalle conclusioni emerse dallo studio “Bilanci d’Acciaio”, l’analisi economico-finanziaria di 4mila imprese della filiera siderurgica realizzata da Siderweb.

Questa accurata elaborazione di dati (lo studio ha analizzato i bilanci 2017 di oltre 4mila imprese della filiera dell’acciaio, fotografandone la situazione economico-finanziaria) verrà infatti declinata in chiave settoriale, andando a prendere in considerazione appunto le trafilerie. Saranno illustrate le performance economico-finanziarie, produttive e di mercato del comparto della trafilatura, che in Italia ha in Lecco la propria capitale, nonché prezzi e prospettive di mercato soprattutto a breve termine.

«Nel 2016 – hanno spiegato i promotori, anticipando alcune delle tematiche che verranno toccate nel corso dell’appuntamento - era migliorato il rapporto tra valore aggiunto e fatturato del comparto della trafilatura (6 aziende italiane su 10 si trovano in Lombardia, in particolare in provincia di Lecco): era salito dal 19,6% del 2015 al 21,1%. Per contro, era diminuito del 4,3% il giro d’affari, attestatosi a 2,2 miliardi di euro, a fronte dei 2,3 miliardi del 2015».

Il convegno sarà aperto alle 15 da Emanuele Morandi, presidente di Siderweb, che introdurrà i lavori insieme a Daniele Riva (presidente Camera di Commercio di Lecco), Giovanni Abati (direttore territoriale Lecco Como di UBI Banca) e Roberto Spotti (Partner PwC). La seconda parte sarà più tecnica. Gianfranco Tosini e Stefano Ferrari (rispettivamente componente e responsabile dell’Ufficio studi Siderweb) saranno chiamati a presentare i risultati di bilancio della filiera dell’acciaio e del comparto della trafilatura, mentre Achille Fornasini (Partner & Chief Analyst siderweb) esporrà l’andamento dei prezzi di prodotti e materie prime. Chiuderà Nicola Anzivino (Partner PwC) con l’intervento sulla tendenza nelle acquisizioni e fusioni.

Altro clou con la tavola rotonda alla quale daranno vita Lorenzo Angelini (Ad di Caleotto), Andrea Beri (Ad di ITA), Pio De Gregorio (Head of Corporate Value Analysis UBI Banca), Lucia Frigerio (BPI Manager Mario Frigerio), Francesco Silvestri (presidente ANCCEM).

Moderatore sarà Diego Minonzio, direttore del giornale La Provincia, che aprirà quindi lo spazio (alle 18) dedicato alle domande del pubblico.

Da segnalare, infine, che a chiudere la manifestazione di Lecco sarà un momento inedito, la prima consegna dei riconoscimenti “Bilancio d’Acciaio”, assegnati da Siderweb alle imprese della filiera della trafilatura che si sono distinte per tassi di crescita e redditività nel corso del 2017, e che risulta essere sponsorizzato da Coface.


© RIPRODUZIONE RISERVATA