Sorrentino torna al lavoro   per l’ospedale Manzoni
L’odontotecnico Francesco Sorrentino (Foto by Sandro Menegazzo)

Sorrentino torna al lavoro

per l’ospedale Manzoni

Ripristinata totalmente la convenzione con l’odontotecnico che è a processo per concorso in concussione - Qui Lecco Libera: «Decisione che lascia interdetti» - Il Manzoni: «Rispettata la disposizione del Tribunale di Lecco»

Dopo il reintegro ad aprile del geometra Maurizio Castagna in Comune, anche se con un ruolo differente da quello che aveva prima, ora è la volta dell’odontotecnico Francesco Sorrentino che tornerà a lavorare “senza limitazioni” con l’ospedale Manzoni.

È stata l’associazione “Qui Lecco Libera” a rendere nota la delibera del Commissario straordinario dell’ospedale, Giuseppina Panizzoli, del 4 agosto con la quale, su proposta del direttore dell’ufficio Gestione risorse umane, Ilaria Terzi, è stata ristabilita “totalmente” la convenzione sottoscritta nell’ottobre 2012 tra Sorrentino e l’Azienda ospedaliera, già in parte riattivata nel maggio scorso, “fino alla sua naturale scadenza del 5 ottobre 2015”.

Il motivo addotto, tengono a precisare da Qui Lecco Libera, sarebbe la sostituzione degli arresti domiciliari in obbligo di firma” concesso a Sorrentino dal Tribunale a fine luglio. Sorrentino e il geometra Castagna, sono sotto processo rispettivamente per l’ipotesi di reato di concorso in concussione e concussione per la presunta mazzetta versata dall’imprenditore Marco Rota per sbloccare una pratica comunale. Entrambi sono sottoposti all’obbligo di firma tre volte alla settimana ma possono quindi considerarsi cittadini liberi.

In una nota stampa di oggi pomeriggio, l’ospedale Manzoni ha tenuto però a chiarire come: «La riattivazione del la convenzione, stipulata nell’ottobre 2012 con l’odontotecnico Francesco Sorrentino (fino alla sua scadenza il prossimo 5 ottobre 2015), è stata disposta in ottemperanza a quanto deciso dal Tribunale Penale di Lecco, che dispone il reintegro nell’attività oggetto della convenzione».

«L’ospedale inoltre conferma - si conclude la nota - che il prossimo bando, già pubblicato, per la selezione di odontotecnici con i quali l’Azienda Ospedaliera si convenzionerà, esclude dalla possibilità di partecipare a specialisti che hanno procedimenti penali in corso».

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani mattina, 22 agosto


© RIPRODUZIONE RISERVATA