Rinviata Wire, la fiera   di tante aziende di Lecco
Davide Dell’Oro, expometals.net

Rinviata Wire, la fiera

di tante aziende di Lecco

L’appuntamento biennale era in programma a Düsseldorf da lunedì 30 - Più di 100 gli stand lecchesi

Wire, la fiera biennale del tubo e del filo di ferro, è stata rinviata. L’appuntamento, che era in programma a Düsseldorf da lunedì 30 al 3 aprile, è stato rinviato a date non ancora fissate.

La notizia - che interessa almeno un centinaio di imprese lecchesi che avevano prenotato lo stand nei padiglioni di Düsseldorf , alle quali vanno aggiunte le centinaia di aziende che vi avevano programmato una visita - è stata subito riportata dal sito expometals.net.

Il portale, dedicato alle produzioni dell’industria metalmeccanica, ha sede a Valmadrera e riunisce 360 imprese da tutto il mondo, che vi espongono le produzioni. Davide Dell’Oro, fondatore e ceo di expometals.net, sottolinea: «Il rinvio di un appuntamento atteso come Wire è una notizia che fa clamore, considerato che si tratta della rassegna più importante del nostro settore. È una fiera che ogni due anni presenta le novità produttive del filo e dei tubi di ferro e delle filiere collegate. Una rassegna - prosegue Dell’Oro - che riunisce a Düsseldorf più di 2.500 aziende e che richiama 70mila visitatori da tutto il mondo. Resto convinto che, malgrado le difficoltà che in questi giorni colpiscono l’immagine e l’economia italiana, le imprese lecchesi della meccanica hanno la forza e le competenze per restare sui mercati mondiali e per continuare a crescere. Da parte nostra - conclude Dell’Oro - proseguiamo nel percorso di sviluppo che ci caratterizza dalla fondazione. Gli ultimi dati evidenziano che il nostro portale supera le 30mila visite mensili. Entro il prossimo anno rinnoveremo il portale e aggiungeremo il cinese alle sei lingue attuali. In questo programma di espansione - conclude Dell’Oro - abbiamo anche previsto di aumentare il numero dei nostri collaboratori».

Nell’annunciare il rinvio di Wire, Thomas Geisel, sindaco di Düsseldorf e presidente del consiglio di vigilanza di Messe Düsseldorf , ha spiegato: «Non è stata una decisione facile per tutti gli interessati. Ma il rinvio al momento è necessario per Messe Düsseldorf e per i suoi clienti».

Va ricordato che Italia e Cina sono il secondo e il terzo Paese per numero di espositori a Wire.


© RIPRODUZIONE RISERVATA