Retesalute trova spazio a Casatenovo  Gli uffici saranno a Cascina Levada
Cascina Levada ospiterà gli uffici di Retesalute

Retesalute trova spazio a Casatenovo

Gli uffici saranno a Cascina Levada

Casatenovo. L’intesa tra il Comune e l’azienda che avrà a disposizione tutto il secondo piano - Uno sconto consistente sul canone: «Riconosciamo le finalità pubbliche e sociali del servizio»

Anni fa ci si interrogava sul destino di Cascina Levada, il grande immobile vicino all’Esselunga di proprietà del Comune. Era stato addirittura inserito nell’elenco dei beni alienabili, quindi se ne era anche ipotizzata la vendita se non qualche utilizzo diverso.

Ora l’edificio torna completamente utilizzato, grazie ad un accordo con l’azienda speciale Retesalute, che si occupa della gestione dei servizi sociali per i Comuni del territorio.

È stata firmata la messa a disposizione dal gennaio 2020 per sei anni (rinnovabili) dell’intero secondo piano dello stabile di Cascina Levada di proprietà del Comune. Nei mesi scorsi nell’ala del secondo piano precedentemente occupata dall’ufficio sociale casatese si è insediato il servizio Tutela Minori di Retesalute. «Ora, stante la richiesta di ulteriori spazi da parte dell’Azienda speciale, spazi necessari per altri servizi, l’amministrazione comunale ha deciso di mettere a disposizione l’intero secondo piano che sarà quindi, da gennaio, occupato esclusivamente da Retesalute», spiega l’assessore ai servizi sociali Gaetano Caldirola. Come per la tutela minori, anche in questo caso la giunta ha fatto uno sconto molto consistente sul canone d’affitto rispetto a quanto calcolato dall’ufficio tecnico sulla base degli standard di mercato. Lo sconto è del 70%, una facoltà che compete alla giunta, che ha deciso di avvalersene. Questo perché «si riconoscono le finalità pubbliche e sociali dell’azienda a favore di tutti i comuni soci. Ospitare Retesalute è per Casatenovo un onore e un valore aggiunto per tutta la nostra comunità, non certo un’occasione di valorizzare economicamente il patrimonio comunale».

Ma non è l’unica novità, visto che con l’apertura di nuovi uffici e sevizi, il Comune ha chiesto all’azienda di «valutare sotto il profilo tecnico l’interesse a costruire assieme un progetto di rilancio e innovazione dell’asilo nido comunale sempre di Cascina Levata, al piano terra, anche in previsione della scadenza a luglio 2020 dell’attuale contratto tra il Comune e il gestore». Il nido è aperto ormai da 19 anni e da allora è stato affidato alla cooperativa Età Insieme: «Crediamo sia importante avviare un tavolo di lavoro per leggere le nuove necessità del territorio che serviranno da base per il prossimo bando per dare la risposta migliore alle nostre famiglie. Riteniamo che l’azienda speciale Retesalute abbia le professionalità e la capacita gestionale per aiutarci ad affrontare al meglio il tema dell’offerta di servizi per l’infanzia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA