«Quei cormorani  s’hanno da abbattere»
LAGO DI ANNONE - I pescatori lamentano la “concorrenza” dei cormorani (Foto by Sandro Menegazzo)

«Quei cormorani

s’hanno da abbattere»

Oggiono, domani in Consiglio comunale il caso degli uccelli

accusati di fare strage dei pesci nel lago di Annone

Guerra ai cormorani: verrà dichiarata domani sera in consiglio comunale, dove verrà messa ai voti una mozione per la «richiesta di un piano di contenimento degli uccelli ittiofagi sulla fauna del lago di Annone». Detto in parole povere: un piano di abbattimento degli uccelli.

Tra i consiglieri attenti al problema c’è il capogruppo di maggioranza Ferdinando Ceresa: «Purtroppo, questa specie arreca gravi danni all’equilibrio del nostro piccolo habitat; il suo impatto è enorme».

Carlo Brambilla, presidente della “Sops” - l’antica società di pesca sportiva nata a Oggiono nel 1948 – dà voce alla preoccupazione degli appassionati: «Il lago di Annone è tornato ad essere molto pescoso: vederlo rivivere è una grande soddisfazione, per noi che ci siamo sempre battuti per la sua salvaguardia; d’altronde, l’impatto di specie come i cormorani è notevole, anche perché sono totalmente estranei all’habitat naturale».

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA