«Puntiamo su export e welfare  Nuove sfide per le ditte»

«Puntiamo su export e welfare

Nuove sfide per le ditte»

Confartigianato Lecco: il presidente Riva: «Siamo in continua evoluzione per offrire la migliore assistenza agli iscritti». Il web per far incrociare domanda e offerta di lavoro

Tempo di bilanci, oltre che di auguri, per Confartigianato imprese Lecco. Con la fine dell’anno, il presidente Daniele Riva e i suoi collaboratori hanno fatto il punto sull’evoluzione – in particolare dei servizi offerti agli associati – che ha riguardato l’associazione durante il 2017, che ha visto gettare le basi di un lavoro che proseguirà anche nei prossimi mesi.

Continua riorganizzazione

«Siamo in una fase di continua riorganizzazione per essere sempre più vicini alle imprese – ha affermato Riva – e strutturarci anche in base alle loro esigenze. Vogliamo essere un polo educativo per loro, perché ci sono ancora molte opportunità che i nostri artigiani non colgono perché non conoscono, in termini di risparmio ed innovazione. Un esempio è il welfare, che ci vede in grado di progettare piani su misura per le piccole imprese».

Una partita, questa, cui Confartigianato tiene in modo particolare, tanto che l’associazione di Lecco è stata la prima a partire. Ma è importante anche il servizio che punta a far incontrare domanda e offerta di lavoro. Il riferimento è a “Job Talent”, piattaforma web che mette in contatto lavoratori, imprese e mondo della scuola.

Funzione importante

«Abbiamo assunto un giovane proprio per gestire questo nuovo servizio – ha aggiunto il presidente -, che si propone di far incrociare domanda e offerta di lavoro, accompagnando anche i ragazzi nei primi passi della loro carriera professionale».

Quindi, un passaggio dedicato a innovazione ed export. «La nostra è la prima Provincia in Lombardia per export e proprio per questo motivo abbiamo deciso di investire ulteriormente su questa partita, come pure sull’innovazione, con il potenziamento del personale (tre addetti lavorano a tempo pieno alla gestione di bandi e alle iniziative di crescita e sviluppo, sul totale di 85 dipendenti dell’associazione, ndr.)».

Ma si sta lavorando con impegno anche sul settore “Conciliazione vita-lavoro”, con due progetti attivi sui temi smart working e welfare, mentre la ramificazione territoriale è stata curata in particolare con gli open day.

Processi organizzativi

Dunque, servizi sempre più ricchi e a misura di artigiano - che hanno portato l’associazione a conseguire la certificazione di qualità Iso 9001-2015 -, con Daniele Riva e i vertici di via Galilei intenzionati a proseguire il rinnovamento dei processi organizzativi con nuove figure che andranno ad occupare aree di maggior interesse per gli associati. A questi ultimi sarà rivolto anche l’impegno all’informazione, perché conoscano tutti i servizi disponibili (come la gestione dell’e-commerce).

Dal segretario generale Vittorio Tonini la notazione che «nella Legge di Bilancio il Governo ha inserito provvedimenti che non sostengono l’uscita dalla crisi e dalle difficoltà».

© RIPRODUZIONE RISERVATA