Premio alla Spreafico di Dolzago

È un’eccellenza dell’ortofrutta

Costituita nel 1963 oggi ha cinque stabilimenti, otto aziende agricole in Italia e due in Cile

Premio alla Spreafico di Dolzago È un’eccellenza dell’ortofrutta
Raffaele Spreafico, al vertice

Un’altra azienda lecchese riceve un premio di carattere nazionale, questa volta all’eccellenza “per aver saputo conquistare un ruolo di primo piano nel mondo del business legato all’ortofrutta” e “per i risultati raggiunti in termini di innovazione e internazionalizzazione”.

L’ “Italy award” di Unicredit è stato consegnato nei giorni scorsi alla Spreafico Spa, azienda specializzata nella produzione, distribuzione e commercializzazione di prodotti ortofrutticoli, avviata a Dolzago nel 1963 e cresciuta nel tempo con l’ampliamento degli stabilimenti anche a Sala Bolognese (Bologna) e l’acquisizione di nuove aree produttive come quella di Santa Maria in Codifiume (Ferrara). La premiazione è avvenuta a Cesena, nell’ambito di Macfrut, fiera di riferimento a livello nazionale e internazionale per l’ortofrutta, della quale Unicredit è sponsor e partner tecnico.

A ritirare il premio consegnato da Marco Profeti, responsabile area corporate UniCredit Ravenna e Ferrara e da Giuseppe D’Ambra, Vice Area Manager Rimini UniCredit, c’era Raffaele Spreafico, ad dell’azienda di famiglia.

«Siamo orgogliosi – ci dice Raffaele Spreafico - di avere ricevuto questo premio da Unicredit, che ringraziamo, a conferma di un impegno che l’azienda ha espresso negli anni. Innovazione e internazionalizzazione sono le due direttrici sulle quali abbiamo sviluppato la nostra strategia per rispondere alle sfide di un economia sempre più sfidante».

L’azienda nasce dall’attività avviata oltre mezzo secolo fa da Francesco Spreafico, al quale sono subentrati nel tempo i figli Cesare, Mauro, Raffaele, Simone e Giovanni Casiraghi. Nel 1970 prende il via il primo stabilimento in Emilia per la produzione di pere e mele. Gli anni ’80 segnano lo sviluppo dell’area produttiva con l’acquisizione di altre aziende agricole in Italia.

Negli anni ’90, con l’inizio della commercializzazione e produzione di kiwi, inizia il vero sviluppo internazionale dell’azienda che nel corso degli anni, porta il Gruppo Spreafico ad incrementare le importazioni e le superfici produttive, anche all’estero.

Oggi il Gruppo conta 5 stabilimenti, 477 ettari di frutteti divisi in 8 aziende agricole nel territorio italiano e 2 aziende agricole cilene che sommano 180 ettari.

Nel tempo «abbiamo aperto nuovi mercati – afferma l’imprenditore - dove proporre la nostra produzione italiana di kiwi, pere, mele e prugne, cercando di valorizzare caratteristiche di eccellenza qualitativa costruite nel tempo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA