Porticciolo alla Malpensata  Dal progetto alla gestione
Avanti tutta con il porto alla Malpensata

Porticciolo alla Malpensata

Dal progetto alla gestione

Incontro in Comune con l’autorità di bacino per le procedure

L’ amministrazione conferma la volontà, si cercano i partner per realizzarlo

Avanti tutta con il porto alla Malpensata.

Il lavoro iniziato nella scorsa legislatura con il Consorzio del Lario e dei Laghi e l’Autorità di bacino prosegue anche nell’attuale giunta Brivio.

La decisione di realizzare un con piccolo porto con lido e accesso al lago è in cima alle priorità dell’amministrazione comunale e ieri in Comune si è tenuta la prima riunione della nuova amministrazione con i referenti degli enti in questione. Con loro gli assessori ai Lavori Pubblci Corrado Valsecchi e al territorio Gaia Bolognini.

Scalzata dunque ogni altra ipotesi più o meno realizzabile (Caviate, Pradello), il piccolo porto si farà alla Malpensata, ora si tratta entrare nel merito della questione pensando soprattutto alla gestione. Il 30 ottobre è già stata fissata una nuova riunione.

«Il progetto di massima è stato realizzato dall’autorità di bacino - spiega Valsecchi - a noi tocca mettere insieme tutti gli enti, tra cui anche la Soprintendenza ma soprattutto trovare la modalità giusta di gestione. Prima di ogni altra cosa va definita questa, la gestione del porto e del lido, altrimenti inutile proseguire».

Intanto prosegue anche il progetto di ciclabile dalle caviate a Rivabella nell’ambito del bando Brezza che prevede una ciclopista da Bormio al po di 300 chilometri

Leggi tutti i particolari sull’edizione de La Provincia in edicola sabato 17 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA