Pietro Fiocchi alle Europee  «Voglio salvare la caccia»
L’imprenditore Pietro Fiocchi

Pietro Fiocchi alle Europee

«Voglio salvare la caccia»

L’imprenditore lecchese

si candida nelle file

di Fratelli d’Italia:«Accettata la proposta della Meloni»

L’obiettivo è entrare nella “stanza dei bottoni”, per avere modo di intervenire sulle scelte laddove queste vengono prese, evitando quindi di limitarsi solo a subirle.

Pietro Fiocchi, 55 anni, sposato e con due figli, ha deciso: l’imprenditore lecchese, membro del consiglio di amministrazione di Fiocchi Munizioni Spa, nonché presidente di Fiocchi of America e Fiocchi Uk, sarà in corsa alle elezioni Europee del prossimo 26 maggio. Lo sarà come indipendente, nelle fila di Fratelli d’Italia.

«Le direttive nascono in Europa e solo in Europa possiamo lavorare per salvare e rilanciare la caccia – ha dichiarato Fiocchi, per tradizione di famiglia appassionato di caccia e con due licenze, una in Italia ed una negli Stati Uniti -. Così, quando Giorgia Meloni mi ha incontrato proponendomi la candidatura alle prossime Europee, non ho esitato ad accettarla. Se verrò eletto entrerò in Commissione Ambiente, ove si tratta la materia venatoria, ma anche altri aspetti particolarmente importanti quali l’utilizzo del piombo e della plastica nelle cartucce. Dobbiamo decisamente cambiare passo con iniziative mirate al raggiungimento di obiettivi utili e necessari alle nostre imprese, alle nostre categorie e alla nostra gente».

La corsa di Fiocchi sarà nel Collegio Nord Ovest, che comprende Lombardia, Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta.

Da segnalare, infine, che nella sua campagna sarà supportato da Barbara Mazzali, consigliere regionale di FdI con stretti legami con il mondo venatorio. n 
C. Doz.


© RIPRODUZIONE RISERVATA