Parcheggio del centro sportivo   Iniziati i lavori di sistemazione
Il cantiere dei lavori nel parcheggio del centro sportivo

Parcheggio del centro sportivo

Iniziati i lavori di sistemazione

Oggiono: il nuovo posteggio avrà anche le colonnine per la ricarica delle auto elettriche

Sono cominciati i lavori di riqualificazione dell’area di fronte all’ingresso del centro sportivo comunale “De Coubertin”, finalizzati a trasformarla in un parcheggio.

Come spiega il sindaco, Roberto Ferrari, «oltre a creare una zona di sosta ordinata, miglioreremo le condizioni generali di via De Coubertin e dell’accesso al centro sportivo dove. finora, il terreno era sterrato e polveroso, se asciutto, e fangoso se bagnato. Viene, inoltre, resa più confortevole la fermata per i piccoli utenti degli scuolabus. Naturalmente, l’intervento avviene nel rispetto delle normative, in particolare inerenti il rischio di dissesto idrogeologico e il cosiddetto “principio dell’invarianza idraulica”: cioè, la capacità dell’area di drenare la pioggia in situazioni di massimo picco (come nel caso di bombe d’acqua o di maltempo persistente) dovrà restare la stessa. L’ambiente verrà salvaguardato anche sotto il profilo del risparmio energetico: il nuovo parcheggio sarà predisposto per installare impianti di ricarica dei veicoli elettrici. Lo consideriamo – dice Ferrari – un altro tassello per migliorare la qualità di vita dei residenti della zona».

Com’è noto, il polo sportivo rientra nel rione Bersaglio dove sorgono l’istituto scolastico superiore “Bachelet” e numerose abitazioni.

«Riteniamo quest’opera un segnale di attenzione per il rione che, in tutti questi anni – afferma il sindaco - ha subìto le conseguenze di una pianificazione urbanistica erronea da parte delle amministrazioni precedenti e, perciò, della presenza di strutture tutte fortemente concentrate. Il parcheggio sarà dotato – prosegue il sindaco – dello stesso accorgimento già recentemente sperimentato in via ai Campi, cioè di una vasca di accumulo delle acque piovane».

In tutto, si spenderanno 165mila euro, per una superfice di circa mille metri quadrati. Sempre in materia di tutela ambientale e di dissesto, sono frattanto terminati i lavori di sistemazione del tombotto in località La Rossa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA