Pandemia: intesa Acsm Agam

e Fondazione Cariplo

La multi-utility di Lecco, Como e Sondrio affianca l’ente benefico e finanzia diverse associazioni - Il Covid sta generando serie difficoltà in Lombardia

Pandemia: intesa Acsm Agam e Fondazione Cariplo
Sempre più persone alla mensa dei poveri anche in Lombardia

Due milioni di euro per contrastare la povertà a Lecco, Como, Sondrio, Varese e Monza e Brianza. È questo l’importo che Fondazione Cariplo e Acsm Agam hanno messo a disposizione di un’importante area della Lombardia – comprendente anche il nostro territorio - con la sottoscrizione di un accordo rivolto ad alleggerire le comunità locali dai pesanti effetti sanitari, economici e sociali della pandemia.

I due soggetti contribuiranno, nel triennio 2021/2023, con un milione di euro ciascuno, sostenendo i Fondi attivati dalle singole Fondazioni di Comunità - di Lecco, Como, Monza e Brianza, Varese e Sondrio (Fondazione Pro Valtellina) - al fine di supportare e valorizzare in modo mirato le iniziative e le organizzazioni impegnate nel contrastare le diverse condizioni di povertà (alimentare, digitale, educativa).

L’intesa integra le risorse e gli strumenti già messi in campo dalla Fondazione e dal gruppo Acsm Agam e si propone come volano di una mobilitazione che coinvolga, in modo diffuso e capillare, i cittadini, le aziende, le istituzioni che potranno aderire al progetto e contribuire alla campagna.

«Crisi sanitaria, economica e sociale stanno generando enormi difficoltà per moltissime persone, aumentando le disuguaglianze e le divisioni all’interno delle comunità – ha evidenziato Giovanni Fosti, presidente di Fondazione Cariplo, soggetto che ha messo in campo una serie di iniziative quali ad esempio il Programma QuBì

La ricetta contro la povertà infantile, il Bando Doniamo Energia. Davanti a questa situazione è indispensabile unire le forze. I Fondi di contrasto alla povertà, che Fondazione Cariplo sta promuovendo insieme alle Fondazioni di Comunità, hanno esattamente questo scopo: generare uno spazio di collaborazione aperto, in cui i diversi soggetti che operano sul territorio possano convergere nella raccolta di risorse per rispondere ai bisogni emergenti, come sta avvenendo grazie all’accordo con Acsm Agam», con un’esperienza che si auspica di poter replicare anche altrove. Questo, magari, sfruttando la presenza della multiutility (tra le più importanti del Nord Italia, quotata alla Borsa di Milano dal 1999, a maggioranza pubblica, operante nei settori di reti, vendita, ambiente, energia e tecnologie smart) anche in Veneto e in Friuli.

Dal canto loro, i responsabili di Acsm Agam – il presidente Paolo Busnelli e l’ad Paolo Soldani – hanno chiarito che «la vicinanza ai territori in cui operiamo e di cui siamo espressione è centrale nelle attività del Gruppo, volte a generare valore e sviluppo a beneficio delle comunità locali.

«Attraverso la partnership con Fondazione Cariplo intendiamo assicurare un aiuto concreto in un momento estremamente complesso e promuovere una rete di solidarietà e di attenzione nei confronti dei tanti settori in difficoltà».

Una scelta - concludono il loro ragionamento Busnelli e Soldani che sentiamo profondamente nostra, all’insegna della responsabilità sociale di impresa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA