Nuove risse sul lungolago. «Fuori dai locali violenze mai viste»

Il caso Tra giovedì notte e venerdì un’altra rissa in un posteggio poco distante dall’Orsa. Amareggiato il proprietario.«Abbiamo una security numerosa e attenta e da noi è tutto tranquillo, ma questi fatti mi lasciano senza parole»

Nuove risse sul lungolago. «Fuori dai locali violenze mai viste»
La rissa di settimana scorsa

Nuova rissa fra giovani sul lungolago cittadino. Si tratta del quarto episodio avvenuto nel giro di una settimana, fatti che hanno come comun denominatore l’età delle persone coinvolte, ventenni sia italiani e sia stranieri, e il ruolo giocato dall’alcol.

Nella notte fra giovedì e venerdì, alle ore 3, nel parcheggio antistante la discoteca Orsa Maggiore, due giovani sono venuti alle mani. Il risultato è che un ragazzo di 22 anni è stato trasportato in codice verde al pronto soccorso di Lecco. Su quanto accaduto indaga ora la Questura.

Proprio all’esterno del locale del Pradello si stanno ripetendo episodi di questo tipo.

Carlo Sormani, titolare della discoteca l’Orsa Maggiore di Lecco, spiega in questi termini la situazione: «Giovedì notte è avvenuto un litigio nel parcheggio più lontano della discoteca. Questo inizio estate mi sta lasciando una sensazione brutta, stanno succedendo un po’ troppi episodi sgradevoli, che in passato non erano accaduti. È un fenomeno nuovo, che stiamo verificando ultimamente, lo scorso anno in quel poco che siamo rimasti aperti non era successo nulla. Non so dire a cosa sia dovuta questa situazione, che non capisco, sicuramente l’utilizzo di alcol non aiuta. Una volta in discoteca si andava a divertirsi, vent’anni fa non esisteva nemmeno la figura del buttafuori mentre ora bisogna avere una security molto strutturata».

Diversi gli investimenti fatti nel corso degli anni: «Abbiamo implementato ancor più l’attenzione per quanto riguarda tutto quello che accade nel locale e infatti all’interno è ben difficile che possa succedere qualcosa. Il parcheggio esterno è ben illuminato e ci sono le telecamere. Questi episodi violenti stanno succedendo nelle aree esterne o limitrofe alla discoteca. Sono fatti che mi lasciano senza parole».

L’episodio più grave di questo inizio estate, in città, è avvenuto nella notte fra giovedì e venerdì di settimana scorsa nel piazzale davanti all’Orsa, con vittima un giovane valtellinese di 23 anni. Un litigio iniziato all’interno del locale per futili motivi, è proseguito all’esterno con il ragazzo aggredito da tre giovani di origine straniera. Nella notte fra sabato e domenica altri due episodi di violenza. In zona Caviate, attorno all’una, due ragazzi di 28 e 29 anni hanno litigato fra loro, passando dalle parole a calci e pugni, finendo entrambi in pronto soccorso in codice verde.

Alle tre della stessa notte altro episodio, di nuovo davanti alla discoteca Orsa Maggiore, per una nuova rissa. Era presente un folto gruppo di giovani, quando quattro ragazzi di 18, 19, 21 e 31 anni hanno iniziato a litigare. Prima qualche spintone e poi sarebbero volati anche dei pugni. L’intervento degli uomini della Questura di Lecco, insieme alle ambulanze della Croce rossa e della Croce San Nicolò, ha subito riportato la calma. Anche in questo secondo caso, nessun ferito grave.

© RIPRODUZIONE RISERVATA